Calabria Ionica

I 7 luoghi più belli della Calabria Ionica

La Calabria Ionica è una costa poco conosciuta nel settore turistico che riserva però tante belle sorprese e molti luoghi e spiagge da visitare.

Catanzaro Lido

Catanzaro Lido, così chiamata quella zona di Catanzaro a circa 8 km dal centro cittadino, rappresenta il litorale balneare della provincia. Grazie a una rivalutazione della zona, questo luogo è divenuto il centro della movida ionica. Le bellissime spiagge sono costeggiate da un lato dal mare cristallino, mentre dall’altro c’è la vita, il lungomare che la sera diventa il fulcro attrattivo della città.

Roseto Capo Spulico

Una delle spiagge ioniche più affascinanti è quella di Roseto Capo Spulico, cittadina dell’alto ionio cosentino. Qui si uniscono storia e mare. Da poco scoperta come meta vacanziera, ha molto da offrire al turista. Il mare turchese in cui ci si può specchiare è protetto dal bellissimo castello in pietra che rende il posto unico nel suo genere.

Cirò Marina

Il mare che bagna le coste di Cirò Marina, è uno dei mari ionici più belli e puliti grazie alle correnti che s’incrociano in questa zona. Luogo suggestivo in cui poter fare il bagno è sicuramente la spiaggia di Punta Alice, splendido angolo naturalistico che ospita natura incontaminata e lunghe spiagge non affollate in cui si può godere la fauna della zona, come aironi e cicogne.

Copanello

A pochi chilometri dalla città di Soverato e di Catanzaro c’è Copanello, una delle stazioni balneari della Calabria ionica. Incorniciata dalle scogliere e dalla sabbia dorata, questo mare azzurro con fondali sabbiosi è perfetto per nuotare e fare il bagno. Qui a Copanello merita sicuramente una visita la grotta di San Gregorio.

Costa degli Aranci

A soli 5 chilometri da Copanello sulla Costa degli Aranci c’è la baia di Caminia di Stalettì. Meta conosciuta per la natura incontaminata e per la spiaggia color avorio, questa baia ospita una scogliera di granito grigia chiamata scogliera di Torrazzo. Tra la costa rocciosa è possibile visitare numerose grotte alcune considerate sacre, intorno alle quali ruotano diverse leggende narrate dai pescatori della zona.

Sellia Marina

Nel cuore del Golfo di Squillace, c’è la località di Sellia Marina. Sellia è una stazione balneare apprezzata che vanta quasi 14 chilometri di spiaggia incontaminata. Offre paesaggi marittimi bellissimi, grazie ai monti della Sila Piccola che fanno da sfondo. La sabbia di colore grigio chiaro si confonde con le acque limpide che invogliano ad esplorare la costa a nuoto. La spiaggia si perde a vista d’occhio. È costeggiata alle spalle dalla macchina mediterranea, in particolare da pini e arbusti.

Isola di Capo Rizzuto

Le spiagge dell’Isola di Capo Rizzuto sono tutte bellissime, ma quella che merita una menzione d’onore è la spiaggia Le Castella. Ciò che qui fa la differenza è la vista del castello maestoso del XV secolo costruito su una lingua di terra percorribile solo con la bassa marea. Il castello non è tutto. La sabbia fine di colore rosso introduce ad un mare turchese con fondabili bassi e anfratti da esplorare dove si nascondono i pesci.