Le più belle spiagge della Sardegna

Alla scoperta delle spiagge più belle della Sardegna

La Sardegna è un angolo di paradiso, assimilabile alle Maldive, per via della presenza di spiagge bianche e acqua cristallina. Il livello di qualità dell’ambiente è molto elevato. Per tale ragione, ogni anno, le spiagge più belle della Sardegna ricevono dei riconoscimenti importanti. Una di questi, per esempio, è la bandiera blu.

Adesso, iniziamo il nostro viaggio per conoscere più da vicino le caratteristiche delle spiagge più gettonate dai milioni visitatori che ogni anno decidono di trascorrere le proprie vacanze in questo paradiso naturale, chiamato Sardegna.

Le spiagge della parte nord della Sardegna

Una delle spiagge più frequentate nella parte settentrionale della Sardegna è la Pelosa: qui, si respira un’atmosfera tipicamente tropicale, malgrado la macchia mediterranea che caratterizza il contesto. I fondali sono bassi. A fare da sfondo ci pensa la torre dell’isola dell’Asinara.

Spiaggia della Pelosa vicino a Stintino
Spiaggia della Pelosa vicino a Stintino

Tra le rocce rosse di granito, sorge la meravigliosa spiaggia de la Marinedda. Anche qui, troverete un’acqua color smeraldo e delle spiagge con sabbia di colore bianco e dorato. Il mare non è molto profondo ed è ideale per portarci i vostri bambini. Per chi desidera un po’ di relax ed un contesto più intimo, può provare a rifugiarsi nelle calette non molto distanti dalla spiaggia.

Le spiagge della parte sud della Sardegna

Se vi trovate nella parte estrema sud della Sardegna, una capatina nei pressi della spiaggia di Tuerredda è d’obbligo: rimarrete incantati dal fascino di questo posto caratterizzato da diversi colori che si combinano tra loro, come l’azzurro che dà sul verde dei fondali e il bianco della sabbia che si estende per oltre 600 metri. Dinanzi alla spiaggia sorge l’isola Tuerredda che si può raggiungere agevolmente a nuoto.

A Sud-Ovest della Sardegna sorge la spiaggia di Santa Margherita di Pula: rimarrete sorpresi dal colore della sabbia dal colore grigio con sfumature rosa. Potete portarci la famiglia, visto la bassa profondità del suo mare cristallino, esposto frequentemente al vento. Se amate fare surf o immergervi per andare a pesca, siete nel posto giusto! Troverete anche tanti servizi per ogni esigenza e parcheggio anche se viaggiate in camper.

Le spiagge della parte ovest della Sardegna

L’area orientale della Sardegna è quella che, al nostro avviso, è meglio caratterizzata da magnifiche cale che sono state scelte anche per girare diversi film. Una di queste è Cala Fuili, scelta per fare da set nel film “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di Agosto“, con Giancarlo Gianni e Mariangela Melato. Anche qui troverete una spiaggia bianca e un mare verde smeraldo.

costa di Baunei
Costa di Baunei

Non molto distante da Nuoro troviamo un altro posto assolutamente da visitare, come la Cala Gonone: il mare offre un basso fondale e vi sono diversi servizi, tra cui quello di ristorazione, per rendere confortevole la vostra permeanza.
Tra due coste di roccia, infine, sorge la spiaggia della Cala Sisine, a Baunei. Nei pressi vi è una rigogliosa macchia mediterranea e dei servizi per ogni esigenza.

Le spiagge della parte est della Sardegna

Nella parte orientale dell’isola ritroviamo le tante spiagge del bellissimo Golfo di Orosei. Fa parte di questa zona la spiaggia di Marina di Orosei. Si tratta di un arenile che si estende per 2 km, con sabbia dorata e aree attrezzate per una confortevole permanenza.

Golfo di Orosei in Sardegna
Golfo di Orosei in Sardegna

Un’altra spiaggia da visitare è quella di Sa Enna Sa Chitta: essa è composta da sabbia soffice bianca, capace di far vivere le stesse emozioni di un paesaggio tipicamente caraibico. Chi ama le immersioni in un mare profondo e cristallino, può scegliere la spiaggia di Osalla.