Vacanze a Policoro: i consigli per le tue vacanze in Basilicata

Se state cercando la meta ideale per le vostre vacanze, una località che sappia conciliare la vostra voglia di mare alla ricchezza paesaggistica, naturale ed archeologica, Policoro è senza ombra di dubbio quello che fa per voi. Scopriamo insieme le caratteristiche che rendono questo paese la perla indiscussa della costa ionica.

Come arrivare a Policoro

La città di Policoro si trova in Basilicata, più precisamente in provincia di Matera e si affaccia sulla costa del mar Ionio.

Dettaglio di una mappa di Policoro.

Il piccolo borgo ha origini antichissime e si presenta come meta ideale per le famiglie con bambini, per giovani coppie e persino per i single, questo è reso possibile dal fatto che le opportunità di svago sono davvero molteplici e vanno dal puro divertimento per locali e ristoranti, fino ad arrivare a veri e propri tour archeologici da alternare a giornate da trascorrere sulle spiagge di sabbia bianca.

Raggiungere Policoro è davvero facile e sono molte le opzioni a vostra disposizione. Per chi preferisse viaggiare in macchina basterà seguire l’autostrada A3 fino all’altezza di Salerno, da qui uscire a Sicignano Potenza proseguendo poi per la strada statale Basentana, al bivio d Metaponto imboccare poi la statale Jonica 106 verso la città di Policoro. La linea ferroviaria che collega Metaponto, Policoro e Tursi è il modo migliore per chi decidesse di viaggiare in treno, questa tratta infatti offre delle opzioni dirette senza dover aspettare fermate intermedie. In aereo, gli aeroporti più vicini sono quelli di Brindisi e Bari che distano circa 140 km dalla citta ionica; giornalmente vi atterrano voli provenienti da Milano, Roma e Bergamo.

Dove dormire a Policoro: i villaggi turistici per le tue vacanze

Una vacanza che si rispetti deve necessariamente prescindere da un soggiorno perfetto, che includa ogni tipo di confort per trascorrere senza pensieri l’intero periodo di permanenza.

I villaggi turistici a Policoro sono l’esempio perfetto di quanto appena detto: se siete alla ricerca di una struttura due passi dal mare, ideale per la coppia o famiglia con bambini, in questa splendida località della Basilicata troverete ciò che fa al caso vostro.

Policoro: un gioiello naturalistico

Policoro è la meta ideale per chi desidera concedersi uno stop della frenesia della vita quotidiana, il protagonista indiscusso di questo luogo incantato del sud Italia è senza ombra di dubbio il mare che con le sue spiagge dorate e il suo colore cristallino fa da padrone a questo paesaggio mozzafiato.

Vista panoramica del Porto di Policoro.

Tutti gli stabilimenti balneari sono attrezzati per ospitare i turisti che desiderano soggiornare per brevi o lunghi periodi, particolare attenzione deve però essere riservata alla spiaggia della Capannina, il bagno più conosciuto e rinomato di Policoro anche per via della storia che lo caratterizza e che radica le proprie radici in un antico passato.

Le spiagge di questa città sono particolarmente apprezzate, oltre che per limpidezza dei fondali, anche per il fatto che, con un pizzico di fortuna, si può assistere ad uno degli spettacoli della natura più suggestivi di sempre: la deposizione delle uova delle tartarughe marine.

La natura è incontaminata, sono molte le oasi naturalistiche che i turisti possono visitare concedendosi lunghe passeggiate, una di queste è senz’altro il Bosco Pantano che si estende per circa 500 ettari ed ospita una fauna e una flora davvero variegate. L’Oasi Policoro Herakleia, patrimonio del WWF, offre la possibilità di escursioni guidate a cavallo, trekking e percorsi in mountain bike.

Un sito di importanza storica

La città di Policoro apparteneva alla Magna Grecia, per questo motivo si presenta come un sito archeologico di importanza straordinaria.

Herakleia, questo era il suo antico nome, ha condotto ai giorni nostri una serie di resti storici di edifici come il Tempio Arcaico, il santuario di Demetra e le rovine dell’agorà. Molti dei ritrovamenti sono custoditi all’interno del Museo Archeologico della Sirtide.