I consigli per viaggiare con gli animali

Vacanze a 4 zampe: tutto ciò che c’è da sapere prima di partire

La stagione estiva, per chi ha in casa un cane, un gatto o un altro animale da compagnia, coincide con il problema di come trascorrere al meglio la propria vacanza insieme al proprio amico a quattro zampe.

Ecco quindi di seguito alcune utili dritte per chi vuole trascorrere una vacanza a 4 zampe senza problemi.

Le prime cose da fare prima di partire

Senza dubbio la prima cosa da fare quando si decide di andare in vacanza con il proprio amico a 4 zampe consiste nel far fare una vista di controllo dal proprio veterinario.

Effettuate una visita veterinaria prima di partire

Stando ad alcune statistiche solo 3 persone su 10 portano il proprio cane o gatto dal veterinario prima di partire: un comportamento assolutamente sbagliato, anche perché proprio un veterinario potrebbe essere d’aiuto nel combattere l’ansia che precede una vacanza “pet friendly“, dovuta spesso a paure relative al viaggio in auto o a malattie che l’animale potrebbe contrarre durante la vacanza.

E sempre in riferimento al veterinario, conviene prendere nota di quelli operanti nel luogo di villeggiatura prescelto, in modo da sapere già a chi rivolgersi in caso di necessità.

Molto importante è anche la scelta del luogo di villeggiatura, che deve essere ovviamente una realtà su misura per il proprio animale: per quanto riguarda l’Italia non mancano, gettando uno sguardo al mare, gli stabilimenti pet friendly.

Assicuratavi che la struttura scelta per la vostra vacanza accetti gli animali

Se si desidera andare all’estero, le mete più pet friendly in assoluto risultano senza dubbio essere Austria e Germania. In altre realtà, come ad esempio in Regno Unito e in Olanda, vi sono regole abbastanza restrittive, che possono scoraggiare dall’idea di una vacanza con il proprio cane o il proprio gatto.

La scelta dei mezzi di trasporto e altri utili consigli

Nel momento in cui si decide di andare in vacanza insieme al proprio cane o al proprio gatto, bisogna prestare una particolare attenzione al mezzo di trasporto che si va a scegliere.

Partendo dall’aereo, bisogna tenere presente che non tutte le compagnie aeree accettano di trasportare animali e che prima di comprare il biglietto conviene prendere informazioni in merito al peso massimo consentito per l’animale e su altre specifiche.

Per quanto riguarda il viaggio in treno, bisogna invece sapere che bisogna avere sempre a portata di mano tutta la documentazione relativa al cane o al gatto, tra cui è molto importante il libretto sanitario.

Qualunque mezzo di trasporto scegliate, portate con voi il libretto sanitario del vostro amico a quattro zampe

Inoltre, se il proprio amico a quattro zampe rientra tra quelli di taglia medio-grande, con molta probabilità dovrà “pagare” il biglietto. Detto ciò, va però messo l’accento sul fatto che il mezzo preferito dagli italiani per andare in vacanza con il proprio animale da compagnia è l’automobile.

Più nello specifico, quasi 8 persone su 10 tra coloro che vanno in vacanza con un cane o con un gatto utilizzano l’auto per raggiungere il luogo di villeggiatura. Ebbene, per fare in modo che il viaggio sia tranquillo, risulta quasi scontato ricordare di portare cibo e acqua per il proprio amico a quattro zampe e non lasciarlo mai da solo in auto durante un momento di riposo in autogrill.

Una volta arrivati a destinazione bisogna ricordarsi di attaccare al collo del cane o del gatto una medaglietta su cui siano indicati la struttura ricettiva dove si alloggia e i propri recapiti telefonici. Ovviamente questa accortezza si potrebbe rivelare decisiva nel caso in cui l’animale scappi.

Seguendo questi semplici consigli si getteranno le basi per una vacanza perfetta per tutti, umani e animali.