Strange Trip: i 5 luoghi più strani d’Italia che non ti aspetti

L’Italia è ricca di luoghi affascinanti che non sono ancora noti alla stragrande maggioranza dei turisti. Il Bel paese offre luoghi unici, non rinvenibili da nessun’altra parte del mondo. Eccone cinque imperdibili.

Il Sacro Bosco di Bomarzo

Uno dei “mostri” in pietra visibili all’interno del Sacro Bosco di Bomarzo

Un luogo senza dubbio magico e ancestrale è il Sacro Bosco di Bomarzo, che si trova in provincia di Viterbo. Questo luogo si caratterizza per il fatto di essere un parco dove sono disseminate sculture davvero originali, che sembrano provenire da un altro mondo: basti pensare che vi si possono trovare draghi, elefanti, case dalle forme assai strane, solo per fare qualche esempio. Tutto questo è opera di un architetto vissuto nel secolo XVI, che concretizzò il progetto di un parco naturale così originale su commissione dell’allora principe di questa piccola località.

L’Abbazia di San Galgano a Siena

Rimanendo nell’ambito della fantasia, molto interessante è l’Abbazia di San Galgano, grazie alla quale il mito di Re Artù si può dire abbia trovato spazio anche in Italia.

Vista interna dell’abbazia di San Galgano

Questa abbazia si trova in un piccolo comune in provincia di Siena e al suo esterno si trova una spada conficcata in una roccia. La storia di questa spada è però decisamente diversa, visto che si racconta come questa sia appartenuta ad un giovane del secolo XII, che decise di conficcarla nella roccia come segno della sua conversione al cristianesimo e di abbandono della vita dissoluta che aveva condotto fino ad allora.

Secondo alcuni questa storia è quella che ha dato vita al mito di Re Artù, ma in realtà non vi sono notizie certe in merito. Quel che è certo è che la visita all’abbazia e la vista di questa spada conficcata nella roccia sono capaci di suscitare emozioni anche nel turista meno avvezzo alla bellezza.

Viganella, il paese senza sole

Solo in Italia si può trovare una realtà dove vi è un sole artificiale. Sembra incredibile, ma l’uomo è stato capace di creare anche questo, precisamente a Viganella, piccola realtà che si trova in Piemonte.

Viganella, il paese di montagna della Val d’Ossola

Questo piccolo paese ha un serio problema, consistente nella mancanza di luce solare per gran parte dell’anno a causa delle montagne che lo sovrastano. Il problema è stato però risolto una decina di anni fa grazie all’idea di un grande “specchio” su un lato della montagna, che garantisce al paesino una luce simile a quella solare.

Guarda l’interessante video documentario realizzato da Repubblica.

Curon Venosta, il campanile che emerge dalle acque

Storia altrettanto affascinante, ma triste, è quella di Curon Venosta, piccola realtà che si trova in Alto Adige. Questo paesino è stato praticamente distrutto a causa dell’opera dell’uomo, che per costruire una diga ha finito con il far sommergere il paese dal lago omonimo. Quel che ne resta è oggi il campanile della vecchia chiesa, che è finito anch’esso sommerso dalle acque del lago, fuoriuscendone solo in parte.

Il suggestivo campanile che emerge dalle acque

Il tempio sotterraneo di Vidracco

L’ultimo luogo da vedere si trova a Vidracco, che si trova poco distante da Torino. Questa è una piccolissima realtà comunale di soli 500 abitanti, ma può vantare qualcosa di unico al mondo, ovvero il tempio sotterraneo più grande a livello mondiale.

Interno del Tempio di Vidracco

La sua ampiezza è infatti pari a poco meno di 860 mila mq ed è un luogo mistico ed indimenticabile. Il labirinto in questione è ovviamente il luogo più visitato di questo piccolo paesino, che richiama turisti da tutto il mondo

Questo è l’ultimo dei cinque luoghi che si possono trovare soltanto in Italia: come si può vedere ve ne è per tutti i gusti. Non resta che decidere quale visitare per primo e zaino in spalla prepararsi a vedere qualcosa di davvero unico al mondo, anche se il consiglio è di fare in modo di vedere tutti questi cinque affascinanti luoghi. Evvai!