Basilicata coast to coast: 5 cose da vedere a Nova Siri

Sulla costa jonica lucana, la piccola cittadina di Nova Siri in provincia di Matera è la risposta perfetta per trascorrere una vacanza interessante e indimenticabile in Basilicata.

Tra le sue tante attrattive, scegliamo 5 cose da vedere e da fare, imperdibili durante il soggiorno in splendida località.

Nova Siri, tutta da vedere

Un grazioso paese diviso tra mare e entroterra, con Nova Siri Marina e Nova Siri Paese, non può evitare di mostrare tra i suoi tratti più belli e gettonati le bellezze naturali.

Tipica spiaggia della Basilicata

Le dune, ad esempio, si trovano sui tratti di spiaggia ancora incontaminati. Sono formazioni sabbiose disegnate dal vento e ricoperte dalla tipica macchia mediterranea. Grazie alla messa a dimora di bulbi di gigli di mare e di altre piante resistenti alla salinità del territorio, che con le loro radici trattengono la sabbia, si è formata una specie di linea di transizione tra spiaggia e colline, molto caratteristica e rara da trovare in altri luoghi.

Il nome antico della cittadina era Bollita, diventato Nova Siris quando lo storico Strabone attestò che proprio in quel luogo sorgeva la città greca di Siris.

Torre Bollita

A testimonianza delle antiche origini rimane una torre, la Torre Bollita, detta anche Torre di Ferro per lo spessore delle sue mura. Risalente al 1520, è una torre di avvistamentocavallara“, dove le guardie all’interno avevano a disposizione dei cavalli con i quali, in caso di avvistamento di navi turche, correvano ad avvisare la popolazione dell’entroterra. Il nucleo più antico della città di Nova Siri è quello che si sviluppò sulla costa, mentre il paese sulla collina venne a seguire. Una passeggiata per ammirare la torre coniuga il piacere di ammirare il paesaggio col primo accenno di interesse culturale che Nova Siri offre.

I resti del passato a Nova Siri

Proseguendo dalla costa verso il paese, si incontra il complesso termale con la Villa Imperiale. Si tratta di uno dei monumenti antichi più conosciuti del territorio lucano che occupa il piano della collina e le sue pendici; se ne vedono ancora gli alzati delle murature e la divisione in diversi nuclei.

Continuando ancora verso il paese si arriva alle vasche di Sant’Alessio, di epoca romana; tutt’ora in funzione, si colmano continuamente di acqua grazie ad un ingegnoso sistema di sifoni. Pare che l’acqua che le riempie abbia effetti terapeutici e riesca a guarire diversi malanni.

Le Vasche di Sant’Alessio

Il Castello di Nova Siri è imponente e maestoso: domina il paesaggio e la sua visuale arriva fino a Taranto. Fu edificato verso la fine del 1300, ma dell’architettura originale restano i muri perimetrali, un torrione ed il portale.

L’architettura religiosa, per appassionati e non, a Nova Siri si propone con una visita alla Chiesa Madre e alla Cappella della Sulla.

La Chiesa ha forma rettangolare ed è divisa in tre navate. Degno di nota è il coro, un’opera di falegnameria eseguita da maestri di Lagonegro, nella prima metà del 1700.

Nova Siri da scoprire

Un territorio bello per la natura generosa, ancora incontaminata, e per le testimonianze di un passato, ma anche di un presente, fatto di ingegno umano teso a garantire un’esistenza serena. Questo si percepisce passeggiando lungo la costa jonica di Nova Siri e addentrandosi nelle zone del centro.

Suggestivo scorcio del centro di Nova Siri. Fonte: Flickr

Il tempo passa piacevolmente in questo luogo ed è facile scoprire bellezze forse non segnalate, ma interessanti e accattivanti.