Aeroporti di Puglia: la prima rete aeroportuale della penisola

É finalmente arrivato il decreto interministeriale che porta in Italia la normativa Europea sulle reti aeroportuali. Proprio la Puglia, fulcro del turismo estero nella penisola, è stata scelta per fare da guida al resto del Paese ospitando la prima rete aeroportuale gestita dalla compagnia AdP, Aeroporti di Puglia.

Perché proprio in Puglia? Forse per il turismo in espansione, forse per la modernità degli aeroporti già presenti, soltanto i ministeri sanno la risposta. La rete inoltre non sembra volersi fermare e Adp si è già detta disponibile a favorire l’integrazione di scali anche extraregionali puntando tutto sulla forza dell’unità tra aziende aeroportuali. Da questa dinamica regione del meridione potrebbe partire una vera e propria rivoluzione dei trasporti.

La situazione in Puglia

Con un fabbisogno sempre in aumento nel settore dei trasporti, la Puglia è la culla del turismo VIP e estero in Italia. Gli aeroporti in servizio sono 4 di cui due principali, con elevati flussi e voli internazionali, e due minori per tratte italiane con meno passeggeri. I primi due, ovvero Bari e Brindisi consentono di raggiungere le due città più popolose e frequentate dai turisti, gli altri, Foggia e Grottaglie hanno minori dimensioni. La pista di Grottaglie, vicino a Taranto, in particolare è molto corta e permette l’atterraggio di un numero limitato di aerei. Le infrastrutture sono modernissime negli scali principali, grazie al maggior fatturato, e un po’ più datate negli altri. Raggiungere le località turistiche non è sempre facile, soprattutto vista la limitata scelta di voli. Fortunatamente da oggi la rete aeroportuale porta più possibilità riducendo i tempi di autobus e treno raggiunto il tacco d’Italia.

I vantaggi della rete

La creazione di un unico sistema di gestione ha numerosi vantaggi, primo tra tutti la spartizione del budget. Con il fatturato di Bari e Brindisi infatti la compagnia AdP ha già annunciato l’allungamento della pista a Grottaglie che diventerà accessibile a tutti i velivoli. Anche le infrastrutture ne trarranno beneficio e Foggia potrà godere dei moderni servizi già in uso presso gli scali internazionali pugliesi. Infine la possibilità di dirottare i voli tra un aeroporto e l’altro con semplicità in caso di problemi o maltempo ridurrà eventuali disagi. Il tutto non solo renderà più facile raggiungere la regione Puglia ma consentirà di ridurre lo stress legato agli aeroporti grazie ai migliori servizi.

Spostarsi in facilità

A livello pratico per i passeggeri i vantaggi si avranno nella comodità di spostamento e nei prezzi che scenderanno sicuramente. Sarà possibile raggiungere tutti e 4 gli aeroporti da molti più scali, grazie ai nuovi contratti con le compagnie, e così arrivare più vicini alla meta delle vacanze. L’influsso positivo si avrà anche dalla maggior fiducia data alla rete dalle compagnie aeree che favoriranno gli spostamenti specialmente verso Bari e Brindisi da cui poi spostarsi verso le spiagge del Salento o del Gargano, mete estive sempre più gettonate dal turismo nostrano e internazionale. I prezzi uniformati garantiranno invece servizi accessori degli aeroporti a prezzi uguali in tutta la regione e ribassati, tra questi taxi e autobus per le mete turistiche.