10 cose da evitare quando si viaggia

10 cose da evitare quando si viaggia

Perché un viaggio rimanga nella propria memoria come una esperienza indimenticabile non basta certo scegliere la destinazione giusta e, una volta arrivati, visitare i luoghi di maggior interesse.

Per rendere perfetto un viaggio vi sono, infatti, 10 errori da non fare assolutamente.

Cinque cose da evitare prima e dopo la partenza

Il primo errore da evitare riguarda la preparazione stessa del viaggio e nello specifico il momento della prenotazione del volo o del treno che dovrà condurre a destinazione. La prenotazione non va effettuata né troppo in anticipo (eccetto la presenza di last minute) né troppo tardi: secondo una ricerca condotta da un noto motore di ricerca internazionale di voli  la tempistica ideale di acquisto del biglietto, se la meta che si vuole raggiungere è a breve o media distanza da dove si vive quotidianamente, è tra le 4 e le 9 settimane, mentre quando la distanza è notevole, si sale ad un lasso di tempo tra le 18 e le 20 settimane. Inoltre, per queste ultime sembra che il periodo in cui convenga viaggiare maggiormente sia il mese di maggio.

Una volta arrivati a destinazione, se ci si dovesse trovare in una realtà battente altra moneta, bisogna assolutamente levarsi dalla testa il pensiero di cambiare i soldi in aeroporto. Il motivo? Cambio sfavorevole e commissioni sull’importo. Per cercare di risparmiare qualcosa conviene quindi aspettare di arrivare in città, prendendo in considerazione anche l’ipotesi di ritirare denaro contante ad uno sportello bancario.

Evitate di effettuare il cambio valuta in aeroporto

E sempre per quanto riguarda l’aspetto economico della propria vacanza, vi sono altre due cose da non fare assolutamente, ovvero mangiare nelle zone a più alta densità turistica e utilizzare la carta di credito senza essersi prima avveduti degli eventuali costi per il suo utilizzo al di fuori del territorio italiano, fermo restando che questo metodo di pagamento è sempre quello più indicato anche per questione di comodità rispetto al denaro contante.

Il primo dei due errori citati è assai comune, ma andrebbe evitato partendo dal presupposto che chi ha una attività di ristorazione in luoghi molto visitati dai turisti non ha certo bisogno di mantenere alta la qualità della propria offerta culinaria.

Altri cinque errori che possono rendere la vacanza meno rilassante

Spesso si pensa che per godersi la vacanza sia preferibile fare tutto in autonomia. Niente di più sbagliato. Il primo luogo in cui recarsi non appena arrivati dovrebbe essere l’ufficio turistico del luogo, dove sono reperibili informazioni fondamentali quali rete dei trasporti, luoghi da visitare ed eventi. Non recarsi qui per fare il pieno di dépliant ed informazioni è un grave errore che potrebbe compromettere la vacanza.

Reperite informazioni utili presso gli uffici turistici

Inoltre, avete pensato allo stress che potrebbe comportare un’accidentale perdita dei documenti di riconoscimento, quali carta di identità e passaporto? In questi casi, per velocizzare le procedure di assistenza, il nostro consiglio è quello di portare con sé una fotocopia o salvare una scansione dei documenti sul proprio smartphone.

E sempre in tema di errori che possono costare caro, risulta assolutamente da evitare quello di non stipulare una assicurazione di viaggio, specialmente per i lunghi viaggi, che potrebbe proteggervi in diverse circostanze come nel caso di assistenza medica.

Le assicurazioni di viaggio vi tutelano in caso di necessità

Macchina fotografica al collo? No grazie. Evitate di farvi riconoscere subito come turisti ostentando oggetti di valore: in alcune parti del mondo potrebbe causarvi spiacevoli inconvenevoli come furti.

Infine, prima di partire informatevi sulla cultura e la tradizioni locali per evitare spiacevoli comportamenti, che potrebbero offendere o infastidire chi ci ospita urtandone la sensibilità.